EMDR Bergamo

Ti senti bloccato/a?

Esperienze che comportano un forte stato di stress possono avere sulla memoria effetti persistenti.

Traumi o perdite non risolti (causate da esperienze infantili ricorrenti, difficili ed emotivamente importanti) possono inibire la normale elaborazione dei ricordi interferendo con i meccanismi di elaborazione dell’informazione.

IL risultato sono ricordi ricorrenti e invasivi, incapacità nel gestire alcune situazioni, forte ansia, attacchi di panico e in generale difficoltà nel condurre la propria vita.

E non riesci a superare certe situazioni.....

Durante il vissuto di un evento cosiddetto traumatico, le risposte biochimiche del corpo (adrenalina , cortisolo ecc…) bloccherebbero il sistema innato del cervello deputato all’elaborazione dell’informazione, intrappolando i ricordi in una rete che li mantiene inalterati, con le stesse emozioni, convinzioni e sensazioni fisiche, che esistevano al momento dell’evento. Secondo questa prospettiva la patologia subentrerebbe poichè l’evento traumatico rimane isolato dal resto della rete neurale della persona non integrandosi e non permettendone l’elaborazione. 

Ma c'è una buona notizia!

Ma c’è una buona notizia! Un principio essenziale in grado di spiegare quanto accade durante l’applicazione EMDR, consiste nel considerare l’esistenza di un SISTEMA INNATO in tutte le persone, fisiologicamente orientato ad elaborare le informazioni in un’ottica di autoguarigione. Tale sistema è fisiologicamente orientato alla salute.
Nell’EMDR è evidente la spinta verso la soluzione adattiva che favorisce la salute psichica.

Come funziona l'EMDR...

I ricordi affrontati con l’EMDR si evolvono durante l’elaborazione e sono successivamente immagazzinati ancora attraversando un processo di riconsolidamento.

Oltre ad essere stato riconosciuto in ambito scientifico e accademico fino al punto di essere stato dichiarato uno dei metodi evidence-based (basati sull’evidenza dei risultati) per la terapia del PTSD (post-traumatic-stress disorder) e quindi del trauma, uno dei contributi maggiori che ha offerto l’EMDRalla psicoterapia consiste nell’aver trovato la modalità per accedere alle informazioni immagazzinate nella memoria in modo disadattivo, simolarne l’elaborazione e portarle a risoluzione.

E poi?

Quando una esperienza viene rielaborata con successo, viene archiviata in maniera adattiva integrandosi con altre esperienze simili.

Quando la rielaborazione ha successo, i ricordi precedentemente disturbanti diventano neutrali e integrati in maniera efficace con altre esperienze simili.

Ciò che è utile viene conservato, disponibile per esperienze future, ciò che non è più adattivo viene scartato.

Si generano risposte di crescita personale e resilienza

E' tempo di agire

Allora cosa aspetti? Fai il primo passo e chiama, questo è il momento più difficile, poi ci sarò io ad aiutarti e cammineremo insieme verso una maggiore soddisfazione personale e una vita più appagante.